lunedì 5 luglio 2010

Friselle e pomodorini confit




Domenica mentre guardavo le splendide friselle nel piatto che avevo davanti ho pensato: che cosa mi sono persa finora? Figuratevi non appena le ho addentate....!!Con tutto il prozimi che ho in frigo non ho mai pensato di prepararle!
Ci ha pensato lei, Anna a darmi lo spunto, dopo che ho visto le sue, Friselle! Poi Tamtam mi ha invogliato con il suo companatico di Pomodorini confit: gustosissimo e perfetto!

Per prima cosa vi presento il mio “prozimi”:


Ho imparato a fare il prozimi qui in Grecia e la ricetta me l'ha data mia cognata. Oramai avevo perso tutte le speranze di ottenerlo dopo tutti i difficoltosi procedimenti che avevo letto e sperimentato invano.  Mi stavo rassegnando al lievito di birra...ma questa ricetta era così semplice, semplice, senza tante difficoltà ma ho deciso di provarci. Invece grazie al successo immediato che ho avuto, da un paio d'anni di pane non ne ho compro più! Ma non solo quello! Fette biscottate, biscotti...tutto "fatto in casa"!
La ricetta originale di Anna correlata da foto e spiegazioni perfette, prevede l'utilizzo del licoli (il lievito liquido) ma io ancora non mi sono cimentata in questa impresa e perciò ho utilizzato il mio prozimi, variando il peso del latte.

Ingredienti per...non mi ricordo, dato che non ho pensato a contarle ma a mangiarle subito!


Diciamo per 13-14 pezzi cioè 26-28 friselle
 In corsivo ho inserito le mie variazioni

250 g di lievito liquido (licoli) molto attivo     (prozimi rinfrescato due volte)
140 g di siero (in mancanza, uso il latte)       (140 g di latte)
300 g di farina di forza                                  (manitoba)
40 g di semola rimacinata
50 g d'olio
1 cucchiaino scarso di sale

Mettere nella ciotola della planetaria il prozimi, il latte tiepido e sciogliere con una frusta. Aggiungere le farine setacciate un po' alla volta. Per ultimo l'olio ed il sale. Fare impastare per 5-6 minuti. Quindi raccogliere l'impasto a palla, coprirlo bene e lasciare lievitare per un'ora.
Trascorso questo tempo dividerlo in palline del peso di 60 gr. Sul tavolo infarinato di semola, con le mani modellare dei bastoncini e chiudere ad anello. Fare lievitare sempre ben coperto per circa 3 ore.
Accendere il forno a 250° infornare (scendere subito la temperatura a 180°) e lasciar cuocere per 20 minuti.
Quindi tagliare le friselle a metà e infornarle di nuovo per circa 15 minuti.
Si condiscono con olio e pomodorini freschi. Io però sabato ho preparato i pomodorini confit e vi assicuro che insieme a dell'origano fresco sono...una meravigliosa delizia.

Pomodorini confit:



Pomodorini
sale
olio extravergine di oliva

Guardate le foto di Tamtam per capire meglio il procedimento.

Tuffare i pomodorini, precedentemente incisi a croce, in acqua bollente, scolarli e pelarli. Tagliarli in due togliere i semi e disporli girati nella placca del forno rivestita di carta. Farli appassire in forno acceso a 150° per un'ora circa. Condire con sale e olio e utilizzateli sulle friselle come ho fatto io, oppure sulla pasta, come guarnizione...

Parte del mio "orticello" in veranda! Tre tipi di basilico, l'origano e l'erba Luisa o Luigia o Cedrina



27 commenti:

  1. Gustosissima idea estiva le freselle!Io le preparo spesso ma non con i pomodori preparati in questo modo,devo provare.Per quanto riguarda il preparare le freselle...quello per me è troppo.Bacio da una Roma infornata.

    RispondiElimina
  2. Io non avevo ancora visto il nuovo look del blog!Che bello!Molto più chiaro e "ordinato" ;) , mi piace!
    E che dire di queste friselle..interessante il lievito che usi, non ne avevo sentito parlare!E che gioia x il palato i pomodorini confit!

    RispondiElimina
  3. Questa friselle con i pomodorini sono spettacolari, ci credo che hai pensato a mangiarle più che a contarle!!! Non avevo mai sentito questo tipo di lievito ma sembrerebbe del tutto simile al lievito madre. Io credo di averci rinunciato ormai; dopo il decesso della pasta madre ho fatto fiasco anche col licoli. Credo che dovrò proprio rassegnarmi al cubetto di lievito di birra.
    Complimenti, buona settimana

    RispondiElimina
  4. Ornella anche io prima le mangio e dopo le conto!!! lo sai che a volte mi dimentico di fare anche le fotografie....sono buonissime vero? io le ho fatte ieri sera insieme alla pizza con licoli, ma ne ho fatta talmente tanta che abbiamo mangiato solo quella...stasera... come antipasto, friselle!
    l'erba luigia o luisa credo che sia la cedrina a vedere le foglie mi sembra proprio lei...se strusci una foglia fra le dita profuma? che bello il basilico, è sinonimo di estate...senti il lievito mi sembra simile al licoli per la nascita, ma la gestione di licoli è più facile si può lasciare in frigo anche un mese...
    dobbiamo andare in soccorso di Federica non può tornare al lievito di birra che dici?
    a più tardi!

    RispondiElimina
  5. Volevo dirti che fai delle foto bellissime, io non ci riesco, questa pasta nel nido è splendida, ha dei colori brillantissimi...
    poi ti volevo dire (l'ho vista in foto) che quando sarà il momento faremo la colomba (ovviamente a Pasqua) con il lievito madre, io l'ho fatta insieme ad Anna è venuta stratosferica...ciao

    RispondiElimina
  6. @ Mimì
    grazie!è la prima volta che le preparo in casa ma sono veramente fantastiche, anche i pomodorini confit! Tu come le condisci? Anche qui fa caldo ma è molto ventoso per fortuna! Bacioni!
    P.S.Spero che il tuo libro mi arrivi prima delle vacanze!

    @ Meggy,
    grazie! L'ho messo un po' a posto perché mi sembrava come dici tu disordinato! Il lievito è meraviglioso e mi sta dando grandissime soddisfazioni. Bacioni!

    @ Federica
    grazie! Prima lo chiamavo lievito naturale però alcuni lo chiamano pasta madre..così ho deciso di chiamarlo prozimi, da brava quasi-greca! Anzi no, perché mia suocera usa il lievito di riporto, cioè impasta il pane con il prozimi e poi ne tiene un po' per la volta successiva. Invece io lo rinfresco ogni due o tre giorni. Se decidi di cimentarti ancora...ti sosterremo in tante! Io, Tam e tante altre! Bacioni e buona settimana anche a te!

    @ Tam
    Grazie!!!Il guaio è che sono come le patatine..mio marito stasera le cercava, si era dimenticato che le avevamo mangiate tutte! L' erba Luisa si chiama anche cedrina hai ragione, me n'ero dimenticata..dalle mie parti in veneto si mette nella grappa! Veramente non so come chiamarlo il mio lievito: è troppo duro per essere licoli, troppo tenero per essere pasta madre..allora è prozimi greco!! Se Federica decide di ritentare..sono pronta a sostenerla con il poco che so! E le foto cara Tam uso una macchina fotografica digitale normalissima ma ho la fortuna di avere una veranda con un'ottima luce...d'inverno quando le scatto dentro casa, non sono così belle! Poi se il colore ha bisogno di essere schiarito o altro le ritocco con un programma che si chiama Gimp e per la colomba, grazie mi prenoto da subito!! Bacioni

    RispondiElimina
  7. Ornè anche il tuo prozimi(Si dice cos+ no),è una meraviglia.E' bello attivo Eh,sembra voler sparare il tappo in aria!!!tesò come non potevano riuscirti le freselle???Si vede che a casa tua,c'è aria positiva tutto cresce e vegeta come le piante del tuo ortuicello!!! si fort assai e ti do un grande abbraccio!

    RispondiElimina
  8. Che spettacolo...anche io le voglio le freselle e io ADORO i pomodori confit!!!!!!Che invidia!!!!Bacio tesoruccioPS Complimenti per il nuovo look del blog...mi piace!!

    RispondiElimina
  9. come potrei proprio io non adorarle????
    buonissime!! ciao, ale!

    RispondiElimina
  10. Ornella, sono stupende!!!
    Il colore è bellissimo!
    Anche a tuo marito son piaciute?
    Ma non credo che ci sia niente di simile in Grecia, vero? E poi con i pomodori suggeriti da Tamara, immagino la bontà.
    Bello anche il tuo giardino sul balcone, il mio basilico è in forte ritardo, sarà per l'afa della stagione delle piogge monzoniche (-_^)
    Baci!

    RispondiElimina
  11. @ Damiana
    grazie! Sei tu uno spettacolo di simpatia che fa bene all'anima!! Un abbraccio grande assai!!

    @ Ambra
    grazie...ero così incerta! Mi fa piacere che piaccia! Ogni tanto vado a rivedermi le tue foto...quanto adoro la vostra casa nel bosco! Bacione

    @ Ale
    grazie...posso dire sinceramente che non le abbandonerò più, nemmeno per i dakos! Bacioni

    RispondiElimina
  12. Pensavo di aver postato questo messaggio, lo riposto!

    Ornella, sono stupende!!!
    Il colore è bellissimo!
    Anche a tuo marito son piaciute?
    Ma non credo che ci sia niente di simile in Grecia, vero? E poi con i pomodori suggeriti da Tamara, immagino la bontà.
    Bello anche il tuo giardino sul balcone, il mio basilico è in forte ritardo, sarà per l'afa della stagione delle piogge monzoniche (-_^)
    Baci!

    RispondiElimina
  13. le freselle le condisco in due modi,pomodori e acciughe oppure pomodori e tonno.Spero ti arrivi il mio libro e poi fammi sapere se ti è piaciuto.Bacio.

    RispondiElimina
  14. le freselle le condisco in due modi,pomodori e acciughe oppure pomodori e tonno.Spero ti arrivi il mio libro e poi fammi sapere se ti è piaciuto.Bacio.

    RispondiElimina
  15. Non ho mai fatto le friselle, sono sempre tentata, forse è la volta buona. Potrei provare con il lievito secco. Non avevo mai nemmeno sentito nominare il lievito liquido!!!!

    RispondiElimina
  16. Ornella ciao, ho il blog che di nuovo non funziona, non aggiorna i commenti ed io non li posso leggere, non so cosa sia successo... Volevo dirti che l'impasto è un normale impasto da pizza, io l'ho steso con il mattarello, importanti sono le tante ore di lievitazione...più lievita e più viene leggero, digeribile, però siccome è estate si mette in frigorifero... ho anche io la cedrina nel vaso con la melissa, non ci faccio nulla ma mi piacciono...a settembre recuperiamo Federica con il lievito, non lasciamola tornare a quello di birra!!!ciao cara....dicono che da domani si abbassano le temperature...

    RispondiElimina
  17. @ Damiana
    grazie! Sei tu uno spettacolo di simpatia che fa bene all'anima!! Un abbraccio grande assai!!

    @ Ambra
    grazie, ero così incerta! Mi fa piacere che piaccia! Ogni tanto vado a rivedermi le tue foto...quanto adoro la vostra casa nel bosco! Bacione

    @ Ale
    grazie!posso dire sinceramente che non le abbandonerò più, nemmeno per i dakos! Bacioni


    @ Anna
    oggi il blog fa il matto..Le friselle sono di una bontà assoluta!! Grazie!! Non mancheranno più nella mia casa! Qui in Grecia abbiamo i dakos ma le friselle li superano abbondantemente!! Ti dico solo che mio marito ieri sera mi ha chiesto se ce n'erano ancora...e oggi rinfresco il lievito e poi le rifaccio. Voglio provarle con i pomodorini freschi come le tue!
    Bacioni.

    @ Mimi'
    grazie delle ricette!Mi piacera sicuramente, non vedo lora di leggerlo(scusa l'assenza gli accenti ma sto usando un computer che non ha questa opzione...)Bacione.

    @ Solema
    prima volta anche per me, sono una delizia!Se vuoi provare con il lievito liquido sia Anna che Tamtam nel loro blog hanno spiegazioni molto dettagliate. Grazie e un bacione

    RispondiElimina
  18. Prozimi è un bellissimo nome per il lievito madre!
    :-)
    carine le friselle con pomodorini confit, una vera delizia!
    brava!
    a presto
    Pippi

    RispondiElimina
  19. Ciao cara Pippi, grazie...ma che bella foto! Forse lo saprai ma prozimi significa "pre impasto", pro(primo) zimi(zimono=impastare)
    A presto!

    RispondiElimina
  20. Ciao Ornella, ogni giorno sei una sorpresa. Le foto ti riescono benissimo e in questa ci vedo tanto colore, belle. Le freselle con i pomodori servono anche a mantenere la linea pur mangiando gustoso!
    Ma la cosa che mi interessa di più è la ricetta del tuo lievito madre, di ritorno dalle vacanze estive voglio dargli vita e farmi il pane e tutto il resto da me.

    Complimenti e un bacino,

    RispondiElimina
  21. Ciao Ornella, le tipiche friselle, mitiche!!
    Elisa

    RispondiElimina
  22. @ Tiziana
    grazie! Vedrai che se cominci con il lievito madre sarà "amore per sempre!Baci

    @ Elisa
    sono diventate mitiche anche per me non appena le ho assaggiate! Ciao e grazie!

    RispondiElimina
  23. fantastica idea molto semplice e gustosa se poi tutto è fatto in casa, aggiunge più sapore!

    RispondiElimina
  24. Ciao Lucy, lieta di conoscerti! Ti ringrazio! Hai ragione, avere l'opportunità di poter fare queste meraviglie in casa è un piacere per il sapore e una grande soddisfazione! Ciao a presto

    RispondiElimina
  25. Io le ho mnagiate ieri sera e giusto giusto ci lamentavamo di come trovarle buone sia così difficile.... Queste devono essere super! Fragranti di forno... mmmmmm!!

    RispondiElimina
  26. Ciao parentesiculinaria, felice di conoscerti! Sono veramente super, tanto che le ho appena rifatte! Ora il problema più grande è di riuscire a contenersi nel mangiarle! Grazie della visita a presto!

    RispondiElimina

Mi piace pensare a questo “giardino” come ad un luogo sereno e spensierato dove pace e armonia regnano sopra ogni cosa...♥
Il vostro pensiero è ben accetto purché non sia offensivo per nessuno.
Tutti i commenti ANONIMI non saranno presi in considerazione.

All ANONYMOUS comments will not be considered.

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails