domenica 11 settembre 2016

Quanti modi di fare e rifare: Stoccafisso in buridda


Eccoci ritornate, con immenso piacere, al nostro appuntamento mensile con la nostra amata Cuochina di Quanti modi di fare e rifare
oggi siamo tutte da Carla Emilia, del blog Un'arbanella di basilico per realizzare tutti insieme un eccellente piatto tipico della Liguria: Stoccafisso in buridda.
Come ho accennato varie volte, qui in Norvegia, lo stoccafisso non si trova. 
Per averlo si dovrebbe ordinare...Non ho trovato il tempo per questo, perché il negozio che offre questa possibilità, è un po' scomodo per me da raggiungere dopo il lavoro. Così ho sostituito con il baccalà surgelato. Però ho usato i funghi porcini! Sono andata a raccoglierli direttamente nel bosco! 

Ecco la mia versione.

Ingredienti:
  • 250 g di baccalà surgelato
  • 1/2 spicchio di aglio
  • 1 acciuga sott'olio
  • 125 g di funghi porcini
  • 1/1 cucchiaio di pinoli
  • prezzemolo
  • sedano (omesso)
  • vino bianco (omesso)
  • 75 g di patate
  • olive nere di kalamata
  • olio extravergine di oliva
Pulire i funghi e tagliarli a tocchetti, pelare le patate e tagliare anche queste a tocchetti. Rosolare l'aglio con un po' di olio, unire i funghi e le patate e cuocere a fuoco vivace. Tritare il prezzemolo e metterlo a soffriggere in un tegame con due cucchiai d'olio. Unire l'acciuga e i pinoli. 
Appena il tutto avrà preso colore, unire il baccalà  tagliato a pezzi, le patate con i funghi e le olive. Salare e cuocere per pochi minuti, girando con attenzione il baccalà per non spappolarlo troppo. Servire ben caldo.

Ottimo piatto unico, da rifare al più presto! Grazie cara Carla Emilia per la squisita ricetta e l'ospitalità!
E dove saremo il prossimo mese? Da Elena del blog Zibaldone culinario per una ricetta semplice e buonissima: Pisaeri e fasò! Vi aspettiamo numerosi!
Nel blog di "Quanti modi di fare e rifare" e nella pagina di Facebook della Cuochina si possono visualizzare tutte le versioni proposte oggi e tanto altro! QUI per il menù 2016!

QUI 
per scaricare la prima e seconda parte del pdf 2015
per scaricare la prima e la seconda parte del pdf 2014
per scaricare la prima e la seconda parte del pdf 2013
la prima e seconda parte del pdf anno 2012
ed il pdf intero delle ricette anno 2011

8 commenti:

  1. Piatto meraviglioso, funghi fantastici da leccarsi i baffi, un grande abbraccio!!!

    RispondiElimina
  2. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  3. Beh, con i porcini freschi appena colti deve essere tutta un'altra cosa! Invidiaaaaaa!
    Mi tocca venire in Norvegia per mangiare i porcini raccolti personalmente ;)
    Anche oggi, grazie cara Socia, siamo un duo difficile da trovare oltre noi (ahahaha un poco di sano autostima!)!
    Abbracci

    RispondiElimina
  4. Che meraviglia con i porcini appena raccolti! Anche io arrivo in Norvegia ;) Bacioni

    RispondiElimina
  5. Ciao Ornella, prima di tutto grazie per la tua visita da me e non preoccuparti se resti qualche tempo nell'impossibilità di visitarmi Sarai sempre la benvenuta. Sto ancora lottando con questa maledetta spalla destra, ma ora posso usare le due mani per scrivere.
    Veniamo alla ricetta : sono golosissimo del baccalà, ma, purtroppo, sono allergico ai funghi e non vedo quale altro ingrediente usare in sostituzione. Vado a vedere la ricetta di Anna per vedere se non li ha usati. Certo che se in Norvegia ci sono dei porcini così conosco più persone che ci verrebbero di corsa. Un abbraccio.

    RispondiElimina
  6. Buonissima la versione del baccala in buridda, e che belli i funghi che hai raccolto!
    Scopro che in Norvegia il baccalà si trova congelato e lo stoccafisso c'è solo su ordinazione davvero non lo sospettavo, è proprio vero che la Cuochina ci fa imparare tante cose :-)
    Alla prossima, un abbraccio

    RispondiElimina
  7. ciao cuochina Ornella,
    ma che meraviglia questi funghi appena raccolti.
    Immaginiamo il piacere di preparare questa ricetta avendo a
    disposizione un ingrediente cos' bello e raccolto da te.
    Grazie sempre per tutto e ci vediamo a casa di Elena
    Un bacio dalle 4 apine

    RispondiElimina
  8. Che invidia i porcini freschi!!! Qui a pena si trova quelli essiccati...
    Buonissima versione e da rifare sicuramente!
    Alla prossima!

    RispondiElimina

Mi piace pensare a questo “giardino” come ad un luogo sereno e spensierato dove pace e armonia regnano sopra ogni cosa...♥
Il vostro pensiero è ben accetto purché non sia offensivo per nessuno.
Tutti i commenti ANONIMI non saranno presi in considerazione.

All ANONYMOUS comments will not be considered.

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails